DE#32 Sambucetole Sismano

Dagli impianti sportivi di Sambucetole , piccolo borgo in prossimità di Amelia . si sale sulla strada per il vecchio castello di Lagoscello seguendo la segnaletica dell' ANTICA VIA AMERINA quindi verso il bivio di Collicello presso la strada provinciale 9 , e si gira a sx . Sempre seguendo l' Antica via Amerina , si arriva a Castel Dell' Aquila , primo borgo lungo il tragitto.  Salendo lungo una strada sterrata, sempre seguendo la segnaletica dell' antica via Amerina , si arriva in prossimità del paese di Sismano, La Mestaiola,  e girando a dx si incrocia la strada asfaltata in direzione Todi. Appena attraversata la strada , si scende a sx seguendo il cartello  ITINERARIO DELLE ACQUE MINERALI  e proseguendo lungo questa strada , in cima alla collina si staglia il bellissimo castello di Sismano.  Si prosegue lungo la strada sterrata fino ad arrivare in una vallata , sempre seguendo la segnaletica dell'ITINERARIO DELLE ACQUE MINERALI e lì si esce prima sulla strada asfaltata direzione Todi , poi dopo pochi metri , a dx si riprende lo sterrato. Dopo una salita non tanto morbida lo sterrato arriva fin dentro il borgo di Collesecco.  Attraverso questo delizioso borgo si segue la strada asfaltata , che mi porta ad un incrocio dove si svolta a sx su di uno sterrato che, passando per un sottobosco, porta sulla strada in direzione Acquasparta . Lì si svolta a destra in direzione  Castel Todino fino ad arrivare vicino al paese. A questo punto , si prosegue in direzione San Gemini , e in prossimità di un cimitero , si svolta a dx per un ampia strada di campagna, bellissima e panoramica, che permette velocità sostenute. Dopo circa 3km si gira su di una strada di campo che porta a valle per poi risalire fino all' ultimo borgo di questo itinerario , Montecastrilli. A questo punto si segue la direzione Amelia e dopo circa un km , si segue a dx in direzione San Quirico lungo una strada cementata e mantenendo sempre gli incroci a dx , si ritorna presso Castel dell' Aquila e da lì al punto di partenza. Il giro è molto piacevole, adatta anche a non esperti: passando per i paesi non mancano possibilità di ristoro e numerose fontanelle per riempire le borracce. Da fare 10 mesi l’anno , a parte la stagione piovosa per via del fango.